Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Porridge di amaranto
con mele envy™ e ribes caramellato

La colazione alternativa

L'amaranto è uno pseudo cereale ricco di fibre, proteine e sali minerali, quali ferro e calcio. È particolarmente digeribile e ideale per una merenda sana o per una ricca colazione.
45 min.
  •  
  •  
  •  
facile
 

Ingredienti

per 4 persone

100 g di amaranto
400 ml circa di acqua
150 g di ribes freschi
2 mele envy™
2 vasetti di yogurt al naturale
50 g di miele
latte caldo q.b. (circa 600 ml per 4 tazze)
 
Stampa la ricetta

Preparazione

Sciacquate l’amaranto sotto l’acqua corrente, (se l’amaranto scelto avrà bisogno di essere lasciato in ammollo, fatelo per circa 12 ore) poi tostatelo per pochi minuti in una padella antiaderente e lasciatelo da parte a raffreddare. Versate l'acqua in una pentola, unite anche l’amaranto e ponete subito sul fuoco basso; cuocete per circa 35/40 minuti (tempo necessario per un amaranto che non ha bisogno di ammollo, diversamente i tempi si accorceranno notevolemente), o fino a quando tutto il liquido sarà stato assorbito.
Nel caso in cui, trascorso il tempo, il liquido sarà ormai totalmente esaurito e l’amaranto risultasse ancora duro, unite altra acqua bollente e proseguite la cottura finché necessaria. Lavate ed asciugate le mele, eliminate il torsolo e tagliatele a fettine sottili. Nel frattempo lavate i ribes e trasferiteli in una padella antiaderente con il miele.
Lasciate caramellare per qualche minuto e non appena comincia a formarsi lo sciroppo rosso, allontanate dal fuoco. Mettete a scaldare il latte. Trasferire nelle ciotole l’amaranto, aggiungere il latte caldo (la quantità varierà a seconda dei gusti), lo yogurt, i ribes caramellati e le mele a fettine. Finite con altro miele e servite caldo.
 

Ricetta di Gabila Gerardi

PANE DOLCE AL CIOCCOLATO
Mi chiamo Gabila e pare che abbia sempre avuto una forte attrazione verso l’ arte in senso lato….ricordo che fin dai tempi dell’ asilo anche le maestre commentavano stupite i mie disegni evidentemente diversi da quelli dei miei compagni. PANE DOLCE AL CIOCCOLATO è nato un po’ inconsapevolmente, poi passione ed istinto hanno trasformato questo spazio meraviglioso in un lavoro vero e proprio; ciò che so e che metto in pratica ogni giorno in cucina, è frutto della mia determinazione, di tanto studio, di una buona mano e di incontri fortunati con professionisti del settore; in cucina mi sento bene, ritrovo me stessa ed è il posto in cui gioco a carte scoperte. All’ inizio di questo percorso la fotografia è giunta quasi inaspettata ma forse oggi è ciò che mi rende completa.
 
 

Condividi

I veri amici condividono tutto.