Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Tartelettes ripiene di
fragola - menta - Panna Cotta

La fresca rivisitazione di un classico

Le tartellette alla frutta sono il classico pasticcino domenicale: deliziosi cestini di pasta frolla ripieni di crema pasticcera e decorati con colorata frutta di stagione… Con l’arrivo dell’estate perché non provare una versione più fresca e leggera… Nella ricetta di Nathalie Trafoier, del ristorante Kuppelrain, fragole e lamponi incontrano la panna cotta alla menta, una irresistibile mix di sapori e freschezza! Per stupire!
60 min.
  •  
  •  
  •  
medio
 

Ingredienti

per 4 forme di Tratelettes
(8 cm di larghezza e 2 cm di altezza)

per la pasta frolla alle mandorle

240 g di zucchero
pizzico di sale
170 g di zucchero a velo
80 g di mandorle macinate
2 uova (100 g)
530 g di farina

per la Panna Cotta 
50 g di fragole (lavare e ridurre in purea)
50 g di lamponi (lavare e ridurre in purea)
180 g di panna
pizzico di sale
25 g di zucchero
1, 8 g di gelatina (Titan)
Spruzzo di limone e strofinio al limone
5 foglie di menta tritate
 
Stampa la ricetta

Preparazione

Pasta frolla alle mandorle
Mescolare il burro, un pizzico di sale e lo zucchero a velo in un robot da cucina utilizzando un gancio per impastare. Aggiungere le uova e mescolare ancora per qualche istante. Aggiungere, infine, le mandorle macinate e la farina e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Mettere la pasta frolla in frigorifero per 10 minuti. Stendere la pasta frolla e con un cutter rotondo creare tante piccole basi biscottate tonde. Mettere di nuovo a riposare in frigorifero in modo che siano leggermente fredde. Pressare i cerchi di pasta frolla raffreddati in uno stampo per Tartelettes e tagliare il bordo della pasta in eccesso con un coltello. Forare leggermente la base con una forchetta e cuocere in forno fino a quando non diventa leggermente marrone. Rivestire le Tartelettes raffreddate con una confettura bianca temperata e attendere che la confettura si sia indurita.

Panna Cotta
Immergere la gelatina in acqua fredda. Portare ad ebollizione la frutta con lo zucchero, la panna, un pizzico di sale, un goccio di limone, la menta tritata e il limone grattugiato, formandone un composto. Spremere la gelatina e mescolare nella massa calda. Lasciare riposare la Panna Cotta finita per 5 minuti e poi riempire in 4 Tartelettes e metterle in frigorifero.
Dopo circa 3 ore è pronta la Panna Cotta.

Decorazione
Le Tartelettes possono essere decorate a piacere con frutti freschi della Val Martello e menta e poste su un bel piatto.

Suggerimenti
  • Se volete fare meno fatica, potete semplicemente tralasciare le Tartelettes e riempire la Panna Cotta in bicchieri. Servire con fragole fresche non appena la gelatina si è indurita.
  • Se un po’ di pasta frolla rimane, congelarla e riutilizzarla.
 

Ricetta di Nathalie Trafoier

Kuppelrain
La pasticceria è donna e Nathalie Trafoier è l’emblema. Figlia dello chef stellato Jörg Trafoier e di Sonya Egger, Nathalie è la firma della linea di dessert di alta pasticceria del Ristorante Kuppelrain di Castelbello, in Val Venosta. Impegno, passione, studi e dedizione prendono forma ogni giorno e si trasformano in deliziose leccornie che stuzzicano vista e palato. Praline e dolci a base di cioccolata, biscotteria e krapfen ripieni di composte con frutta e prodotti venostani, tartlette, dolci al cucchiaio, mignon e molto altro.
 
 

Condividi

I veri amici condividono tutto.