Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Mela Val Venosta:
il paradiso delle mele
è sempre più sostenibile

Da noi in Val Venosta rispettiamo
le generazioni future e l’ambiente

Mele Val Venosta:
Coltivate senza diserbanti
 
Il presupposto ideale per un terreno ricco e rigoglioso è che tantissimi organismi animali e microorganismi lo scelgano come habitat. Ma attenzione: purtroppo i diserbanti impediscono lo sviluppo della vita nel terreno.

Da noi in Val Venosta la condizione del terreno è fondamentale per la coltivazione di mele di qualità, per questo abbiamo sviluppato una linea di prodotti che, di pari passo con la volontà dei produttori, rinuncia all’uso di diserbanti in favore dell’ecosistema.
 
 
"Il terreno è una risorsa preziosissima: non ci sono prodotti sani senza un terreno sano."
 
Ma cosa sono le sostanze diserbanti? Dette più comunemente erbicidi, sono dei preziosi alleati per eliminare definitivamente le erbacce infestanti che crescono spontaneamente. Si utilizzano soprattutto nell’agricoltura, ma risultano efficaci anche nel giardinaggio o nella cura di aree cortilive. Forse non tutti sanno che le erbe infestanti sono i peggiori nemici delle piante da coltivazione perché gli rubano l’acqua, le sostanze nutrienti
e la luce. L’agricoltore può evitare che la crescita troppo rigogliosa di queste erbacce comprometta il raccolto, estirpandole a mano, con gli appositi macchinari o con le sostanze diserbanti.

In Val Venosta proviamo a lavorare al meglio in armonia con la natura: combattiamo le erbacce con la frantumazione, come si può vedere nel video sottostante una tecnica che permette ai macchinari di sminuzzarle così che i meli possano crescere rigogliosi.
 
Il diserbante più utilizzato?
Il glifosato.

Il glifosato è il più comune tra gli erbicidi e viene utilizzato in agricoltura, nel giardinaggio, nell’industria e anche a uso domestico. Insomma: è il tuttofare degli erbicidi. Tuttavia non tutte le piante vengono debellate dopo il trattamento. Le più ostiche, quelle geneticamente modificate resistono anche al glifosato.
 
Imballaggi ecologici Stiamo sempre dalla parte della natura
Mela Val Venosta conferma il suo impegno: meno impatto sull’ambiente e più qualità, anche negli imballaggi.

Dal 2018 tutti i cartoni a marchio Val Venosta sono certificati Forest Stewardship Council. In più Val Venosta ha inserito da alcuni mesi le confezioni mono-materiale in 100% cartone oppure cartone di 40% carta d'erba, una carta da imballaggio composta da erba essiccata e da carta da macero. Una confezione al 100% senza plastica. Questo vuol dire che scompaiono le pellicole trasparenti a favore del cartone: completamente naturale e riciclabile, nel pieno rispetto della natura.
L'acqua è una risorsa limitata per questo in Val Venosta abbiamo una gestione controllata delle risorse idriche.

Nei meleti:
Conoscete l’irrigazione a goccia? La utilizziamo per il 50% dell’irrigazione e i vantaggi sono tantissimi: grande risparmio d’acqua, minor esposizione della pianta all’umidità, minor predisposizione alle malattie da fungo e di conseguenza all’utilizzo di fitofarmaci curativi, e non da meno, garantisce un’irrigazione adeguata e puntuale, così che i meli crescano senza stress.

Negli stabilimenti di confezionamento:

L’acqua è talmente preziosa che la rispettiamo in ogni fase di lavorazione. Prima di tutto abbiamo creato dei piccoli circuiti d’acqua chiusi che velocizzano il processo e riducono gli sprechi quando l’acqua è da sostituire. Inoltre in ogni cooperativa ci sono sistemi per la depurazione delle acque di lavorazione, sia per interni sia per esterni. Utilizziamo l’acqua dei ruscelli ma senza abusarne: è tutto regolamentato da accordi specifici per preservare l’itticoltura.
"L'acqua è una risorsa preziosa che usiamo solo in modo efficiente e mirato."
In Val Venosta solo acqua buona

La Val Venosta, per sua natura, ha a disposizione grandissime risorse idriche, ma acqua in bocca! Le montagne e i ghiacciai che circondano la valle immagazzinano neve e pioggia offrendo acqua di grande qualità utilizzata per l’irrigazione durante tutto l’anno.

La nostra acqua è così buona grazie alla conformazione della valle che diminuendo progressivamente di altitudine la rende sempre in movimento e perciò di buona qualità.

Altre misure per una produzione sostenibile

Non solo assenza di diserbanti, imballaggi ecologici e gestione controllata delle risorse idriche: in Val Venosta ci sono tante altre misure per garantire una produzione sostenibile.

Scopri tutte le altre misure...
 

Condividi

I veri amici condividono tutto.

Altri articoli

Potrebbe anche interessarti

Solo i contadini della Val Venosta…

…possono produrre questi numeri: 1.156.326 mele raccolte a mano, 269 donne forti e il 100% di motivazione, ogni giorno. Date un’occhiata dietro le quinte! 
 
Tutti gli articoli