Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Barrette di avena
con mele e fragole

senza cottura

Cosa mangiare a colazione di buono e sano? Queste barrette fatte con la migliore avena, fragole dolci e mele succose hanno un sapore fantastico e ti danno energia per tutto il giorno.
30 min.
  •  
  •  
  •  
medio
 

Ingredienti

270 g di fiocchi d'avena
270 g di farina d'avena (o fiocchi d'avena tritati finemente)
300 g (200 g + 100 g) di mandorle, tritate grossolanamente
3 mele Golden Delicious Val Venosta
100 g prugne disidratate
100 g uvetta
10 g di zenzero fresco
1 kg di yogurt bianco magro
800 g (500 g + 300 g) di fragole Val Venosta
 
Stampa la ricetta

Preparazione

Sbucciate le mele, tagliatele a pezzi e unitele allo zenzero, alle prugne disidratate e all'uvetta. Frullate il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea. Unite la crema ottenuta con i fiocchi d'avena, la farina, 200g di mandorle e mescolate fino ad ottenere un composto compattabile con le mani.
Allargate il composto in una teglia rivestita con carta forno, avendo cura di formare uno strato uniforme. Pulite le fragole e tagliatele a fette. Unitene 500 g allo yogurt.
Mescolate e distribuite sul composto steso nella teglia. Decorate con le fragole e le mandorle rimanenti. Mettete la teglia in freezer per almeno 2 ore.
Dopo il riposo in freezer, tagliate in barrette (se non è agevole farlo, aspettate qualche minuto). Prima di servire, aspettate 15 minuti o mettete le barrette per 30-60 sec. in microonde con la funzione Defrost. Conservate in freezer fino a 1 mese.
 

Ricetta di Ambra & Tea Scarsella

ANAGRAMMA
Ambra e Tea sono due sorelle romane, inseparabilmente unite da passioni comuni. Esploratrici, amanti del caffè sono sempre alla ricerca di nuove avventure. Entrambe si definiscono Designer, visual storyteller, fotografe e food developer. Ma soprattutto Sorelle. Scuola di cucina: da mamma. Scuola di vita: il mondo. Non sorprende la nascita del loro blog, uno specchio delle cose che più le appassionano: cucinare, mangiare, ospitare, viaggiare, ma soprattutto condividere il tutto con gli amici.
 
 

Condividi

I veri amici condividono tutto.